giovedì 31 gennaio 2019

Le miserevoli dichiarazioni al tanfo di censura basata sull'opinione del ministro Giulia Grillo ad una mamma che chiedeva risposte sulle analisi del Vaccinegate. Lettera Aperta di Corvelva al Ministro


Sotto il video il video delle 
miserevoli dichiarazioni del ministro Giulia Grillo 




Ministro Giulia Grillo vogliamo le controanalisi, della sua misera censura basata sull'opinione non sappiamo cosa farcene. Bisognerebbe ricordare a Giulia Grillo che denigra chi valuta la realtà in modo oggettivo che in campo scientifico le regole sono piuttosto semplici: sostieni qualcosa? Dimostrala con ricerche tue! Non sei d’accordo su qualcosa? Rifai la stessa ricerca su cui esprimi dubbi e mostri i risultati. 

Ma dico io senza nessun rispetto ministro Giulia Grillo le analisi di Corvelva sono state condotte dalla stimata e preparitissima D.ssa Loretta Bolgan che pubblica sul sito istituzionale medico-scientifico National Center for Biotechnology Information (.nih.gov significa che è ospitato sul sito governativo del National Institue of Health, ovvero il Ministero della Salute Federale degli USA). Quindi una rivista scientifica di qualità peer reviewed quali Pubmed:

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/?term=Bolgan+L%5BAuthor%5D
Che ha un curriculum che lei può solo sognare...
Loretta Bolgan

Dottore in chimica e tecnologie farmaceutiche, con dottorato in scienze farmaceutiche ad Harvard medical school Boston. Ha lavorato nel settore dell’industria farmaceutica dove si è occupata di registrazione e sviluppo di progetti di ricerca in ambito oncologico. Consulente di parte legge 210/92, inquinamento ambientale e malattie professionali, ha partecipato all’ultima Commissione parlamentare d’inchiesta sull’uranio impoverito nel gruppo vaccini. Attuale consulente per l’Ordine Nazionale dei Biologi per la tossicologia dei farmaci e dei vaccini, si occupa anche di nutrizione e terapie complementari.

Ministro Giulia Grillo
Si laurea in Medicina e chirurgia nel 1999 presso l’Università di Catania in Medicina e Chirurgia con votazione di 110 e lode, specializzandosi successivamente in Medicina legale e delle assicurazioni nel 2003. Perfeziona i suoi studi con un corso su programmazione servizi sanitari all’Università Cattolica di Roma nel 2014. 

Ministro Giulia Grillo visto che lei non mi sembra tanto preparata su queste analisi a parte la misera censura basata sull'opinione, si faccia spiegare 
le analisi effettuate con strumenti di ultima generazione e in laboratori qualificati dalla D.ssa Bolgan. 

Intervista alla d.ssa Loretta Bolgan di Marcello Pamio - 29 gennaio 2019


Vaccinegate: Intervista alla d.ssa Loretta Bolgan di Marcello Pamio
18 Dicembre 2018.


Detto ciò voi di chi fidate di chi quando stava in opposizione criticava i vaccini obbligatori, l'affidabilità dell' AIFA e dell'OMS nonchè la sicurezza degli stessi vaccini, per poi cambiare idea una volta raggiunto il potere? Questo si chiama truffare milioni di elettori.

Qui i fatti sono chiarissimi l'attuale governo a confermato che ormai sperare nella politica non è un cambiamento ma solo l’illusione per cui siamo addestrati a pensare per mantenere lo status quo. Infatti cambiamento fa rima con 
acquietamento. 

Dovremmo far sentire tutti la nostra voce in difesa dei nostri BAMBINI e di Corvelva che si è sostituita alle nostre istituzioni 
ormai servi del profitto. Grazie Corvelva, D.ssa Bolgan, Dott. Vincenzo D'Anna e tutti quelli che ci sono dietro questo immenso lavoro scientifico, che ha cercato di fare chiarezza su questi farmaci sui quali si è concentrato un business planetario senza controllo. 

Sotto troverete la lettera aperta di Corvelva 


VACCINEGATE: LETTERA APERTA AL MINISTRO GIULIA GRILLO

Egregio Ministro Grillo

Le scriviamo dopo aver ascoltato le sue parole, da lei pronunciate in risposta alle domande che le venivano poste da un genitore al termine della conferenza stampa presso la Presidenza della Regione Abruzzo (https://goo.gl/iibGd2), ma anche a dichiarazioni di identico tenore da lei rese al QuotidianoSanità (https://goo.gl/Pdtqev) in data 23 gennaio 2019.

Lei, Ministro, in entrambe le occasioni ha sentenziato che alle nostre analisi sarebbe stata data una risposta "punto per punto" da parte di AIFA.

Ebbene, se nella prima occasione abbiamo pensato ci potesse essere stato un fraintendimento, oggi sentendo di nuovo le stesse affermazioni ci siamo posti il dubbio se lei si riferisca o meno alla medesima risposta da noi ricevuta dall'Agenzia del farmaco. Infatti, vede, la risposta - l'unica - che noi abbiamo ricevuto da AIFA in data 18 gennaio 2018 (https://goo.gl/kTybgW) - risposta da noi inoltrata il giorno stesso (https://goo.gl/Pk3cdj) - è ben lontana dal rispondere "punto per punto" ai nostri interrogativi (né tantomeno alle analisi stesse). Anzi a dirla tutta risponde ad una sola delle numerose email da noi inviate, sia al suo Ministero che ad AIFA e ISS, man mano che ricevevamo i report dei laboratori.

Pur ringraziando AIFA del cortese riscontro (da Lei peraltro mai pervenuto) abbiamo subito sottolineato e fatto sapere al mittente che la stragrande maggioranza degli interrogativi da noi posti non ha trovato alcun tipo di risposta, ed i pochi punti contenuti nella loro email riguardano una difesa dell'impianto formale delle autorizzazioni e dei controlli ma non contengono alcun chiarimento, ad esempio: sul contenuto di DNA umano e non; sulla presenza di virus avventizi; sui contaminanti chimici noti e su quelli non noti e così via.

Inoltre, AIFA risponde solo in merito ad uno dei vaccini da noi analizzati, il Priorix Tetra, omettendo completamente qualsiasi riferimento agli altri.

Siamo pertanto a scriverle per sapere se per caso ci siamo persi noi qualche comunicazione o se invece lei abbia ricevuto qualche comunicazione di cui noi non siamo stati destinatari; in tal caso vi chiediamo pubblicamente di metterci a parte di tali documentazioni.

Per completezza alleghiamo il link al quale può consultare tutta La corrispondenza tra la nostra associazione e l'ente AIFA, tutte le analisi da noi svolte e tutto il materiale collegato.

Nella speranzosa attesa di un suo cortese riscontro in merito, siamo a porgere i nostri migliori saluti

30 gennaio 2019
Associazione Corvelva

Documentazione allegata: https://goo.gl/erP9Fg

Articoli Correlati:

Vaccini, la vergognosa risposta spot-marketing provax del ministro Giulia Grillo ad un mamma preoccupata che chiedeva risposte
https://informaresenzacensure.blogspot.com/2019/01/vaccini-la-vergognosa-risposta-spot.html


AIFA "risponde" alle richieste di Corvelva per chiarimenti relativi alle analisi sui vaccini dopo 5 mesi.... Il Ministero della Salute non vede, non sente e non parla
https://informaresenzacensure.blogspot.com/2019/01/aifa-risponde-alle-richieste-di.html

Vaccini, analisi e le inesattezze dell’onorevole chimico. Lettera aperta al dottor Bella
https://informaresenzacensure.blogspot.com/2019/01/vaccini-analisi-e-le-inesattezze-dell.html

Ad attaccare le analisi di Corvelva sui vaccini contaminati arriva anche il deputato M5S Marco Bella famoso ObbliVax promoter di vaccini nel web che diceva del Viox che ha creato migliaia di vittime: era un farmaco miracoloso
https://informaresenzacensure.blogspot.com/2019/01/ad-attaccare-le-analisi-di-corvelva-sui.html

L'Ordine Nazionale dei Biologi risponde al deputato del M5S Marco Bella dopo il suo sterile attacco... Quello che il chimico non dice
https://informaresenzacensure.blogspot.com/2019/01/lordine-nazionale-dei-biologi-risponde.html

La sterile macchina del fango del regime sanitario italiano dopo l'Aifa arriva la spedizione dei 130 scienziati che firmano una lettera cioè il nulla per screditare le analisi shock sui vaccini effettuati da scienziati per Corvelva
https://informaresenzacensure.blogspot.com/2019/01/la-sterile-macchina-del-fango-del.html

"Perché le analisi su quei vaccini hanno valore"
https://informaresenzacensure.blogspot.com/2018/12/perche-le-analisi-su-quei-vaccini-hanno.html

La farmacologa contro l'Aifa: "L'indagine sui vaccini è corretta"
https://informaresenzacensure.blogspot.com/2018/12/la-farmacologa-contro-laifa-lindagine.html

mercoledì 30 gennaio 2019

Vaccini, la vergognosa risposta spot-marketing provax del ministro Giulia Grillo ad un mamma preoccupata che chiedeva risposte


Sotto il video riportato da il Centro quotidiano locale abruzzese. L'incontro è avvenuto il 
 30 gennaio 2019 nella sede della Camera di commercio in occasione dell'arrivo del ministro a Chieti a sostegno del programma di governo della Sanità del M5s.

Fonte video: http://www.ilcentro.it/video/vaccini-la-risposta-spot-del-ministro-grillo-1.2144799

Come possiamo ascoltare il ministro Grillo non si trovava difronte una temibile "NoVax" ma una mamma preoccupata che aveva vaccinato ma il figlio aveva subito una crisi respiratoria dopo un vaccino. Chiedeva solo risposte visto che nonostante l'esposto fatto (penso segnalazione all'Aifa) nessuno gli ha mai risposto. 

Ora analizziamo la risposta del Ministro:

" Io signora conosco bambini morti per il morbillo però, ok! Bambini morti per il vaccino non ne conosco, lei ne conosce? No. "

Il Ministro a parte che si fa le domande e si da le risposte da sola non lascia nemmeno risponde la mamma preoccupata e continua il suo spot ProVax.

"Allora non fate questa disinformazione perchè la gente muore per il morbillo e la gente muore per la meningite non muore per il vaccino perchè su questa cosa io veramanete divento veramente. "

La mamma insiste dicendo.

" Io ho assistito alla crisi respiratoria di mio figlio"

Il Ministro per la seconda volta la zittisce:

"La crisi respiratoria si risolve, la crisi convulsiva si risolve. La meningite si può morire l'avete visto, di polmonite da morbillo si può morire purtroppo è cosi."

Trovo sconvolgente che il ministro della salute si rivolga così ad un mamma preoccupata che cercava risposte e comprensione. Rispondendo senza capo ne coda parlando di morte quando la mamma non stava parlando di morti ma di reazioni avverse. Questa parola non la volete nominare, vero?

Meno male che erano per il dialogo, questa è pura propaganda ProVax Negazionistica. Massima solidarietà a questa coraggiosa mamma bistratta senza nessuna motivazione se non quella di chiedere risposte. Ministro Giulia Grillo, di vaccino non è mai morto nessuno vero?


Allora si legga cosa le scrive questo genitore dopo aver ascoltato le sue vergognose dichiarazioni:

Ignazio Antonio Riggi

Eccolo qua cara ministro della salute Giulia Grillo, i documenti ufficiali di mia figlia Ilaria morta per vaccino esigo delle scuse e si informi bene prima di dare informazioni non vere .

Tratto da:
https://www.facebook.com/100001407574567/posts/2152122271511338/

Purtroppo il post è stato cancellato da FB senza un motivo qui la copia:
https://www.facebook.com/playmasternews/posts/319291772047069

Qui il post con tutto il referto completo:

https://www.facebook.com/permalink.php?story_fbid=2153131144743784&id=100001407574567

Magari poi si legga la Storia del piccolo Emiliano morto per il vaccino del morbillo:

Il 6 novembre 2001 nasce Emiliano Rapposelli e il 14 febbraio 2003 muore a causa del vaccino MPR Morupar. Nel 2006 la Commissione Medica Ospedaliera - che per la legge 210/92 viene svolta dal comparto militare in un ospedale militare – riconosce il decesso a causa delle vaccinazioni.

Link: https://informaresenzacensure.blogspot.com/2018/06/il-dott-miedico-la-morte-del-piccolo.html


Si rilegga anche la risposta al Senato del suo predecessore Ministro Lorenzin

Risposta all'interrogazione n. 4-03638
Fascicolo n.94

"A seguito del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 26 maggio 2000, le funzioni e le risorse in materia di indennizzi sono state trasferite alle Regioni, ad eccezione degli indennizzi riguardanti la Regione Siciliana che rimangono, ad oggi, di competenza statale. Il Ministero della salute gestisce in via amministrativa circa 9.000 indennizzi, mentre le Regioni gestiscono complessivamente circa 16.000 indennizzi."


"Alla data del 31 marzo 2015, i beneficiari dell’indennizzo aggiuntivo, in quanto riconosciuti danneggiati da vaccinazioni obbligatorie, sono 609, mentre vi sono 22 soggetti che ne hanno beneficiato, ma la cui posizione è stata chiusa a seguito di decesso."

Tratto da: http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/frame.jsp?tipodoc=Sindispr&leg=17&id=00937854&parse=si&toc=no

Sono tanti, il suo ministero ne ha ampia evidenza come dimostrato sopra. La smetta di esporsi al ridicolo con la sua promozione " Astroturfing " dei farmaci vaccini, la realtà e sotto gli occhi di ogni essere senziente i vaccini sono farmaci che comportano rischi per reazioni avverse con esiti di vario genere, fino alla morte! Quindi i genitori hanno il diritto umano ma sopratutto legale di esercitare la libertà di coscienza e il consenso informato alla assunzione del rischio medico per conto dei loro figli minori. 


Legga cosa è successo pochi giorni fa al Prof. Martin Gore morto poco dopo una banale vaccinazione di routine

Il principale esperto di cancro Prof. Martin Gore, è morto all'età di 67 anni poco dopo una vaccinazione di routine per la febbre gialla e i media italiani non riportano la notizia

http://informaresenzacensure.blogspot.com/2019/01/il-principale-esperto-di-cancro-prof.html

Per conferma che le sue affermazioni sono una MENZOGNA per tutelare i farmaci vaccini e il loro obbligo leggiamo dal sito istituzionale medico-scientifico National Center for Biotechnology Information (.nih.gov significa che è ospitato sul sito governativo del National Institue of Health, ovvero il Ministero della Salute Federale degli USA). Quindi una rivista scientifica di qualità peer reviewed quali Pubmed 

Allora leggiamo questi studi tutti italiani:

Sindrome da morte improvvisa infantile (SIDS) poco dopo la vaccinazione esavalente: un'altra patologia nella sospetta SIDS?


Qui riportiamo il caso di una bambina di 3 mesi che muoia improvvisamente e inaspettatamente poco dopo aver ricevuto una vaccinazione esavalente. L'esame del tronco cerebrale su sezioni seriali rivelava l'ipoplasia bilaterale del nucleo arcuato. Il sistema di conduzione cardiaca presentava una dispersione fetale persistente e una degenerazione di riassorbimento. Questo caso offre una visione unica del possibile ruolo del vaccino esavalente nell'innescare un esito letale in un bambino vulnerabile. 
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16231176

Morte improvvisa infantile dopo vaccinazione esavalente: uno studio neuropatologico.
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24083600

Beta-triptasi e aumento quantitativo dei mastociti in caso di morte improvvisa del neonato dopo immunizzazione esavalente.
Viene presentato un caso fatale di una bambina di 3 mesi, morta entro 24 ore dalla vaccinazione con il vaccino esavalente. Dati clinici, reperti post-mortem (edema polmonare acuto, enfisema polmonare acuto),
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/18538957 

L'uomo è l'unico animale che arrossisce,ma è anche l'unico che ne ha bisogno
(M. Twain) 


Lei dovrebbe mettersi una maschera non solo a carnevale ma 365 giorni l'anno. 


Si vergogni e  prima di
 dimettersi dovrebbe chiedere scusa per le sue affermazioni odierne a tutti i Genitori di tutti i bimbi danneggiati o deceduti a seguito di vaccinazione.

Articoli Correlati:
Ma come fa il ministro Grillo a parlare di vaccini efficaci e sicuri. Se affermava: recenti studi hanno però messo in luce collegamenti tra le vaccinazioni e alcune malattie specifiche quali la leucemia, intossicazioni, infiammazioni, immunodepressioni, mutazioni genetiche trasmissibili, malattie tumorali, autismo e allergie.
https://informaresenzacensure.blogspot.com/2018/08/ma-come-fa-il-ministro-grillo-parlare.html


Vaccini, Italia l'obbligo RIMANE: il governo del cambiamento fa il gioco delle tre carte e non cambia un bel nulla

http://informaresenzacensure.blogspot.com/2018/09/vaccini-italia-lobbligo-rimane-il.html 

Le miserevoli menzogne del ministro della sanità Giulia Grillo che deve promuovere i farmaci vaccini
http://informaresenzacensure.blogspot.com/2018/07/le-miserevoli-menzogne-del-ministro.html

Vaccini, il triste annuncio Spot-Marketing del ministro della Salute Giulia Grillo: “Aspetto un bambino e lo farò vaccinare”
http://informaresenzacensure.blogspot.com/2018/07/vaccini-il-triste-annuncio-spot.html

Vaccini. Question time di Grillo alla Camera: sui vaccini l'obbiettivo del Governo e di alleggerire gli oneri alle famiglie ma allo stesso tempo di garantire gli oneri vaccinali
http://informaresenzacensure.blogspot.com/2018/07/vaccini-question-time-di-grillo-alla.html

Vaccini: M5S tra candidati ObbliVax e cambi di bandiera... Siamo passati dal cancelleremo la legge Lorenzin a ops scusate ci hanno svelato una chicca basta una semplice autocertificazione...
http://informaresenzacensure.blogspot.com/2018/07/vaccini-m5s-tra-candidati-obblivax-e.html

Vaccini: il ministero della salute promuove i vaccini in gravidanza? Ecco 16 studi medici con donne che hanno subito la morte fetale ad avanzato stato di gravidanza e l'aborto indotto post vaccinazione
http://informaresenzacensure.blogspot.com/2018/08/vaccini-i-ministero-della-salute.html

Vaccini: perchè lo stato italiano in caso di evento traumatico richiedente profilassi per il tetano deve promuovere il vaccino Multi-Dose?http://informaresenzacensure.blogspot.com/2018/07/vaccini-perche-lo-stato-italiano-in.html


Come volevasi dimostrare dopo il tam tam mediatico sulle presunte morti di pertosse arrivano i vaccini in gravidanza
http://informaresenzacensure.blogspot.com/2018/08/come-volevasi-dimostrare-dopo-il-tam.html

martedì 29 gennaio 2019

Vaccini, analisi e le inesattezze dell’onorevole chimico. Lettera aperta al dottor Bella


La D.ssa Loretta Bolgan risponde al piccolo chimico Marco Bella famoso per promuovere i vaccini nel web, dandogli una bella lezione scientifica.
Gent.issimo Onorevole Dottor Marco Bella
Le scrivo per rispondere alle critiche da lei mosse, lo scorso 27 gennaio, sul Blog del “Fatto Quotidiano“, in merito alle analisi commissionate dal Corvelva su alcunilotti di vaccini. In particolare, vorrei approfondire e dettagliare le osservazioni tecniche che lei ha posto in evidenza. Riporto, quindi, di seguito, alcuni stralci del suo lungo intervento provvedendo, poi, a risponderle per singoli punti:
Lei scrive:
(…) Da quello che si può dedurre dal cosiddetto “allegato tecnico”, queste analisi non provano in alcun modo la presenza delle sostanze indicate. Innanzi tutto, la spettrometria di massa da sola consente di identificare esclusivamente quello che è il “peso molecolare” di una data sostanza chimica (es: 145 dalton). Ci sono tante combinazioni di atomi che danno esattamente lo stesso peso molecolare (isomeri). Ci sono tante combinazioni di atomi che danno esattamente lo stesso peso molecolare (isomeri). Chiunque abbia seguito un corso di base di chimica organica alla scuola superiore sa che gli isomeri, pur avendo la stessa composizione elementare, sono composti con proprietà chimiche, fisiche e biologiche completamente diverse. Ad esempio, gli isomeri possibili di un idrocarburo con 30 atomi di carbonio sono qualche miliardo, tutti con lo stesso identico peso molecolare.
Risposta 1:
Nel settore identificativo delle sostanze incognite (Fabresse N, Larabi IA, Stratton T, Mistrik R, Pfau G, Lorin de la Grandmaison G, Etting I, Grassin Delyle S, Alvarez JC. Development of a sensitive untargeted liquid chromatography-high resolution mass spectrometry screening devoted to hair analysis through a shared MS2 spectra database: A step toward early detection of new psychoactive substances. Drug Test Anal. 2018 Nov 5) si usa normalmente procedere con due step analitici:
  1. a) Fase di screening, in cui è verificata la presenza POTENZIALE di composti;
  2. b) Fase di conferma, in cui sono selezionati composti candidati da identificare utilizzando standard analitici certificati dal produttore;
Il fatto che Corvelva si sia limitata, per il momento, ad eseguire la fase di screening investigativa non è una novità, anzi: è sempre stato ampiamente dichiarato. Forniremo l’identità certa dei composti, appena avremo effettuato i test di conferma, così come previsto dalle procedure utilizzate di routine.
Lei scrive:
(…) Inoltre, durante l’analisi tramite la spettrometria di massa, le molecole si frammentano, generando degli artefatti, quindi è probabile che i segnali che si vedono non siano neppure dovuti a molecole effettivamente presenti.
Risposta 2:
Questa affermazione non è corretta. La spettrometria di massa è costituita da una famiglia di tecnologie che variano, principalmente, in funzione dei seguenti fattori:
  1. a) Sorgente di ionizzazione (EI, CI, ESI, APCI, APPI, SACI ecc);
  2. b) Lenti di focalizzazione ionica;
  3. c) Analizzatore (QQQ, Ion Trap, TOF, FTICR ecc);
Le analisi da noi effettuate sono state eseguite utilizzando la sorgente di ionizzazione denominata Surface Activated Chemical Ionization (SACI). Essa è nota, in letteratura, per essere una tecnologia di ionizzazione soft che, operando a bassi voltaggi ed in condizioni di polarizzazione del solvente, non produce frammentazione (Cristoni S, Rubini S, Bernardi LR. Development and applications of surface-activated chemical ionization. Mass Spectrom Rev. 2007 Sep-Oct;26(5):645-56).
Lei scrive:
(…) Infine, la spettrometria di massa da sola non permette di misurare la quantità delle singole sostanze, figuriamoci in miscela.
Risposta 3:
Altra affermazione non corretta e priva di fondamento scientifico. La spettrometria di massa è riconosciuta a livello internazionale per essere una tecnica in grado di analizzare migliaia di molecole (Roux A1, Lison D, Junot C, Heilier JF. Applications of liquid chromatography coupled to mass spectrometry-based metabolomics in clinical chemistry and toxicology: A review. Clin Biochem. 2011 Jan;44(1):119-35.). Ciò è stato favorito dall’avvento degli spettrometri di massa ad alta risoluzione ed accuratezza di massa (Eliuk S1, Makarov A. Evolution of Orbitrap Mass Spectrometry Instrumentation. Annu Rev Anal Chem (Palo Alto Calif). 2015;8:61-80. doi: 10.1146/annurev-anchem-071114-040325.) e dall’accoppiamento di questi ultimi con sistemi separativi principalmente basati su tecniche di gas cromatografia o liquido cromatografia (Wong JW1, Wang J2, Chow W2, Carlson R3, Jia Z4, Zhang K1, Hayward DG1, Chang JS5. Perspectives on Liquid Chromatography-High-Resolution Mass Spectrometry for Pesticide Screening in Foods J Agric Food Chem. 2018 Sep 19;66(37):9573-9581.).  Ad esempio la spettrometria di massa è considerata la tecnica di riferimento per eseguire l’analisi qualitativa e quantitativa dei pesticidi in miscela (Wong JW1, Wang J2, Chow W2, Carlson R3, Jia Z4, Zhang K1, Hayward DG1, Chang JS5. Perspectives on Liquid Chromatography-High-Resolution Mass Spectrometry for Pesticide Screening in Foods J Agric Food Chem. 2018 Sep 19;66(37):9573-9581.).
Lei scrive:
(…) Ci sono dei database nei quali sono state ordinate alcune sostanze note per peso molecolare. Nell’allegato tecnico non ci sono spettri di massa. C’è semplicemente una tabella: di sostanze presuntamente identificate, ottenute selezionandole arbitrariamente dal database e con la descrizione in italiano (ottenuta in diversi casi probabilmente tramite google e con numerosi errori, ad esempio confondendo palesemente due classi di composti, le ammidi e le ammine, vedi figura).
Risposta 4:
Le sostanze sono state soggette a SCREENING (non a conferma come sempre dichiarato) ed il riconoscimento è stato effettuato utilizzando l’algoritmo SANIST (Albini A1, Briga D2, Conti M3, Bruno A2, Farioli D1, Canali S2, Sogno I2, D’Ambrosio G2, Consonni P2, Noonan DM2,4. SANIST: a rapid mass spectrometric SACI/ESI data acquisition and elaboration platform for verifying potential candidate biomarkers. Rapid Commun Mass Spectrom. 2015 Oct 15;29(19):1703-10) che si appoggia sulle banche dati internazionali denominate KEGG (Menikarachchi LC1, Hill DW, Hamdalla MA, Mandoiu II, Grant DF. In silico enzymatic synthesis of a 400,000 compound biochemical database for nontargeted metabolomics. J Chem Inf Model. 2013 Sep 23;53(9):2483-92) e METLIN (Smith CA1, O’Maille G, Want EJ, Qin C, Trauger SA, Brandon TR, Custodio DE, Abagyan R, Siuzdak G. METLIN: a metabolite mass spectral database. METLIN: a metabolite mass spectral database. Ther Drug Monit. 2005 Dec;27(6):747-51.). Questo fatto è stato chiaramente riportato nelle relazioni tecniche diffuse da Corvelva.
La parola alchilammide è un palese refuso da errata corrige potenzialmente avvenuto ad opera del correttore ortografico durante la trascrizione del report. Il fatto che si tratta di un ammina è contenuto chiaramente nel nome del composto riportato come candidato POTENZIALE (3-Buten-1-ammine). In ogni caso,l’identificazione POTENZIALE  è data dal nome del composto e non certo dalla famiglia di appartenenza.  Ringraziamo comunque per la segnalazione di questa piccola “minor revision” che correggeremo prontamente.
Lei scrive:
(…) Sembrerebbe che colei che ha compilato questo documento non si sia resa neppure conto che gli isomeri non si potevano distinguere tramite la spettrometria di massa.
Risposta 5:
Altra inesattezza: gli isomeri possono essere separati in spettrometria di massa. In particolare i disterizzomeri si possono separare cromatograficamente (Somoano-Blanco L1, Rodriguez-Gonzalez P2, Centineo G3, Fonseca SG3, Garcia Alonso JI1. Simultaneous determination of α-, β- and γ-hexabromocyclododecane diastereoisomers in water samples by isotope dilution mass spectrometry using (81)Br-labeled analogs. J Chromatogr A. 2016 Jan 15;1429:230-7). Ne consegue che nel caso dei diasterisomeri è possibile trovare piu’ di un picco cromatografico all’interno del cromatogramma di estrazione ionica a parità di rapporto m/z. Inoltre le specie isomeriche, spesso si distinguono anche per lo spettro di frammentazione acquisito in modalità tandem mass spectrometry (MS/MS; Shu I1, Alexander A2, Jones M2, Jones J2, Negrusz A2. Determination of methamphetamine enantiomer composition in human hair by non-chiral liquid chromatography-tandem mass spectrometry method. J Chromatogr B Analyt Technol Biomed Life Sci. 2016 Aug 15;1028:145-152; Fourel I1, Damin-Pernik M2, Benoit E2, Lattard V2. Core-shell LC-MS/MS method for quantification of second generation anticoagulant rodenticides diastereoisomers in rat liver in relationship with exposure of wild rats. J Chromatogr B Analyt Technol Biomed Life Sci. 2017 Jan 15;1041-1042:120-132.)
Lei scrive:
(…) In questo caso, è stato selezionato arbitrariamente un unico parametro, il peso molecolare, e si è preteso che questo singolo parametro portasse a un’identificazione “probabile”. Sarebbe come dire che era presente in una stanza qualcuno alto 170 cm e sulla sola base di questo è stata identificata contemporaneamente una persona che vive in Cina, una che vive in India e il vicino di casa antipatico, solo perché tutti e tre sono alti 170 cm.
Risposta 6:
Si è omesso di specificare il fatto che le misure di spettrometria di massa sono state eseguite in massa accurata. Questo significa che il rapporto m/z è acquisito monitorando tre cifre decimali. Ne consegue il fatto che, mentre è vero che esistono numerosi ioni che possono avere un rapporto m/z pari a 140 ne esistono molti meno che possiedono  un rapporto m/z pari a 140.123 con un intervallo di errore sulla misura di circa 5 ppm. Questa capacità degli spettrometri, aventi un analizzatore in grado di acquisire la massa accurata degli ioni molecolari, li rende idonei per ottenere l’identificazione potenziale di miscele complesse. Dette tecnologie sono, infatti, ampiamente utilizzate per screenare la complessità dei fluidi biologici ai fini della ricerca di marcatori tumorali metabolici e proteici (Zhou W1, Petricoin EF 3rd2, Longo C2,3. Mass Spectrometry-Based Biomarker Discovery. Methods Mol Biol. 2017;1606:297-311; Stoop MP1, Coulier L, Rosenling T, Shi S, Smolinska AM, Buydens L, Ampt K, Stingl C, Dane A, Muilwijk B, Luitwieler RL, Sillevis Smitt PA, Hintzen RQ, Bischoff R, Wijmenga SS, Hankemeier T, van Gool AJ, Luider TM. Quantitative proteomics and metabolomics analysis of normal human cerebrospinal fluid samples. Mol Cell Proteomics. 2010 Sep;9(9):2063-75.).
Lei scrive:
(…) Infine, se si avesse il sospetto della presenza della contaminazione di diserbanti nei vaccini, il comportamento corretto sarebbe quello di pubblicare in una qualsiasi forma i dati delle analisi (in questo caso gli spettri di massa) così tutti li potrebbero verificare non andare a fare in giro conferenze stampa sensazionalistiche.
Risposta 7:
Come sempre sostenuto, i test eseguiti sono da considerarsi screening di primo livello. Appena saranno stati effettuati i test di conferma, eseguiti sui composti candidati di maggior interesse, i dati saranno pubblicati su riviste peer review.

Loretta Bolgan*
*Dottore in chimica e tecnologie farmaceutiche, con dottorato in scienze farmaceutiche ad Harvard medical school Boston. Ha lavorato nel settore dell’industria farmaceutica dove si è occupata di registrazione e sviluppo di progetti di ricerca in ambito oncologico. Consulente di parte legge 210/92, inquinamento ambientale e malattie professionali, ha partecipato all’ultima Commissione parlamentare d’inchiesta sull’uranio impoverito nel gruppo vaccini. Attuale consulente per l’Ordine Nazionale dei Biologi per la tossicologia dei farmaci e dei vaccini, si occupa anche di nutrizione e terapie complementari.

Tratto da: http://www.onb.it/2019/01/29/vaccini-analisi-e-le-inesattezze-dellonorevole-chimico-lettera-aperta-al-dottor-bella/
Articoli Correlati:

Ad attaccare le analisi di Corvelva sui vaccini contaminati arriva anche il deputato M5S Marco Bella famoso ObbliVax promoter di vaccini nel web che diceva del Viox che ha creato migliaia di vittime: era un farmaco miracoloso
https://informaresenzacensure.blogspot.com/2019/01/ad-attaccare-le-analisi-di-corvelva-sui.html

L'Ordine Nazionale dei Biologi risponde al deputato del M5S Marco Bella dopo il suo sterile attacco... Quello che il chimico non dice
https://informaresenzacensure.blogspot.com/2019/01/lordine-nazionale-dei-biologi-risponde.html

La sterile macchina del fango del regime sanitario italiano dopo l'Aifa arriva la spedizione dei 130 scienziati che firmano una lettera cioè il nulla per screditare le analisi shock sui vaccini effettuati da scienziati per Corvelva
https://informaresenzacensure.blogspot.com/2019/01/la-sterile-macchina-del-fango-del.html

"Perché le analisi su quei vaccini hanno valore"
https://informaresenzacensure.blogspot.com/2018/12/perche-le-analisi-su-quei-vaccini-hanno.html

La farmacologa contro l'Aifa: "L'indagine sui vaccini è corretta"
https://informaresenzacensure.blogspot.com/2018/12/la-farmacologa-contro-laifa-lindagine.html

L'Immunità di gregge: una falsa motivazione per i mandati vaccinali


© [ L'
Immunità di gregge: una falsa motivazione per i mandati vaccinali - 22 Gennaio 2019] Difesa della salute dei bambini, Inc. Questo lavoro è riprodotto e distribuito con il permesso di Children's Health Defense, Inc.

Dalla squadra di difesa della salute dei bambini
L'immunità di gregge è un concetto in gran parte teorico, ma per decenni ha fornito una delle basi principali per i mandati vaccinali negli Stati Uniti. L'istituto di sanità pubblica ha preso in prestito il concetto di immunità di gregge dalle osservazioni pre-vaccinali dei focolai di malattie naturali. Quindi, senza alcuna apparente scienza di supporto, i funzionari hanno applicato il concetto alla vaccinazione, utilizzandolo non solo per giustificare la vaccinazione di massa, ma anche per colpire la persona colpevole di obiezioni ai mandati di vaccinazione sempre più onerosi della nazione.
... 60 anni di politiche di vaccinazione obbligatorie non hanno raggiunto l'immunità di gregge per qualsiasi malattia infantile.
A quanto pare, il bullismo dell'immunità di gregge a volte funziona: una revisione di 29 studi ha dimostrato che "la volontà di immunizzare i bambini a beneficio della comunità" era una " motivazione motivante " per circa un terzo dei genitori. C'è un problema con l'utilizzo dell'immunità di gregge come motivazione, tuttavia - la teoria dell'immunità di gregge si basa su numerosi presupposti errati che, nel mondo reale, non giustificano e non possono giustificare politiche di vaccinazione obbligatorie. In un 2014 analisi in Oregon Law Review dagli studiosi di giurisprudenza della New York University (NYU) Mary Holland e Chase E. Zachary (che ha anche un dottorato in chimica conferito a Princeton), gli autori dimostrano che 60 anni di politiche obbligatorie sui vaccini "non hanno raggiunto l'immunità di gregge per qualsiasi malattia infantile. "È tempo, suggeriscono, di mettere da parte la coercizione a favore della scelta volontaria.

Logica falsa e conseguenze inquietanti

Una delle principali argomentazioni avanzate da Holland e Zachary è che l'immunità del gregge non è realizzabile con i moderni vaccini. In parte, questo è dovuto al fatto che le ipotesi sottostanti su cui si basa l'immunità ereditaria sono in gran parte "irrilevanti nel mondo reale". Queste ipotesi includono le nozioni erronee che tutti i membri della popolazione sono ugualmente sensibili alle malattie infettive e che tutte le persone si comportano in modo identico diffusione della malattia. In realtà, molti fattori diversi modellano i modelli di rischio e suscettibilità alle malattie, tra cui età e sesso , razza / etnia e circostanze di vita, incluso lo stress . Sebbene gli studiosi della New York University non ne parlino, è importante anche uno stile di vita sano e un sistema immunitario naturalmente resiliente, dando agli individui "mano superiore "in incontri con agenti patogeni. Al contrario, l'immunità artificiale ingegnerizzata dai vaccini - somministrata ai bambini prima che il loro sistema immunitario abbia avuto anche la possibilità di svilupparsi - porta raramente a disfunzioni immunitarie successive malattie croniche .
Mentre l'epatite B è una malattia per la quale solo una piccola parte della popolazione statunitense (per lo più adulti) è a rischio, la vaccinazione obbligatoria contro l'epatite B si rivolge a bambini e scolari a basso rischio, "selezionati per comodità".
La logica imperfetta che ignora le differenze individuali e di popolazione e fa finta che non vi sia alcuna distinzione tra immunità naturale e vaccinazione indotta ha dato luogo a molte politiche di vaccinazione preoccupanti, secondo Holland e Zachary. Questo è particolarmente vero per i bambini, che sono "in modo schiacciante" gli obiettivi delle politiche obbligatorie sui vaccini. La vaccinazione contro l'epatite B offre un esempio di disconnessione tra rischio e politica. Mentre l'epatite B è una malattia per la quale solo una piccola parte della popolazione americana (per lo più adulti) è a rischio, la vaccinazione obbligatoria contro l'epatite B si rivolge a bambini e scolari a basso rischio, "selezionati per comodità".
Gli autori richiamano anche l'attenzione sull'assunzione problematica di "perfetta efficacia del vaccino" che sottende l'immunità di gregge, sottolineando ancora che questa ipotesi ha "portata limitata nelle condizioni del mondo reale". Questo perché i vaccini spesso non si comportano nel modo previsto. Ad esempio, il fenomeno del "fallimento del vaccino primario" si verifica in almeno il 2% -10% di individui vaccinati sani; questi individui sono " non reattivi " a un dato vaccino, il che significa che non riescono a montare "sufficienti risposte protettive di anticorpi" dopo il vaccino iniziale o un colpo di richiamo.
La review degli studiosi legali discute una serie di altri problemi che rendono i concetti teorici di efficacia del vaccino e l'immunità di gregge altamente imperfetti nella pratica e, di fatto, irraggiungibili. Questi includono:
  • Fallimento del vaccino secondario, definito come diminuzione dell'immunità indotta dal vaccino che non offre più protezione
  • Mutazione del virus contro cui si sta vaccinando, con la mutazione innescata plausibilmente dal vaccino stesso (i ricercatori del vaccino alludono anche al problema del " disallineamento genotipico " tra il ceppo vaccinale e il virus wild-type)
  • Viral spargimento che consente agli individui vaccinati asintomatici per trasmettere il ceppo del vaccino della malattia
  • Importazione della malattia dovuta al viaggio
  • Ricorrenti epidemie di malattia nelle popolazioni vaccinate che, dicono Olanda e Zachary, “gli scienziati semplicemente non possono spiegare”
Le varie forme di insuccesso del vaccino non solo rendono impossibile raggiungere l'immunità, ma alimentano anche l'insorgenza di "malattie prevenibili da vaccino" in popolazioni altamente o addirittura completamente vaccinate.

Epidemie in popolazioni altamente vaccinate

Gli autori della NYU osservano che il modello di immunità di gregge "sconta interamente i possibili benefici di contrarre e superare la malattia in modo naturale, ottenendo così un'immunità duratura." Nell'era dei pre-vaccini, i bambini ricevevano regolarmente il morbillo, che anche i più entusiasti sostenitori del vaccino riconosciuta come "un'infezione autolimitante di breve durata, moderata gravità e bassa mortalità". Questi individui, una volta guariti, trasportavano con sicurezza la loro immunità naturale nell'età adulta senza mai preoccuparsi nuovamente del morbillo.
La vaccinazione, tuttavia, ha " modificato il paesaggio per la trasmissione della malattia", rendendo "più rare le malattie prevenibili ... [ma] anche aumentando [l'] gravità prevista di ciascun caso". La vaccinazione infantile ha spinto l'età media delle infezioni verso l'età avanzata gruppi, adolescenti e adulti sono stati esposti a rischi nuovi e storicamente senza precedenti. Uno studio suggerisce che l'immunità vaccinale scaduta ha portato a esiti negativi che sono 4,5 volte peggiori per il morbillo, 2,2 volte peggio per la varicella e 5,8 volte peggio per la rosolia, rispetto all'era pre-vaccino.
Le varie forme di insuccesso del vaccino non solo rendono impossibile raggiungere l'immunità, ma alimentano anche l'insorgenza di "malattie prevenibili con vaccino" in popolazioni altamente o addirittura completamente vaccinate. Ci sono numerosi esempi di questo nella letteratura pubblicata. Un esempio citato da Holland e Zachary è stato uno scoppio del morbillo del 1985 in una scuola superiore del Texas dove il 99% degli studenti era stato vaccinato e il 96% aveva anticorpi rilevabili del morbillo - gli autori del rapporto epidemico hanno riconosciuto che "tale epidemia avrebbe dovuto essere virtualmente impossibile. "Studi più recenti in tutto il mondo descrivono epidemie di parotite e pertosse in popolazioni di scuole medie e superiori altamente o completamente vaccinate, anche in Belgio (2004),Corea (2006), Stati Uniti (2007) e Ontario(2015). I ricercatori dell'Ontario hanno perplesso dichiarato, "Alla luce dell'elevata efficacia del vaccino MMR [morbillo-parotite-rosolia] contro la parotite, la ragione di questi focolai non è chiara."
... i programmi di vaccinazione attuali stanno fallendo i cittadini su più fronti, tra cui dare poca deferenza alla scelta individuale e all'integrità fisica e privare i genitori della "discrezione di agire nell'interesse superiore dei propri figli".

Soluzioni reali

Sorprendentemente (o forse no), la soluzione proposta dalla maggior parte dei ricercatori che riconoscono varie forme di fallimento del vaccino è ... più vaccinazione. Tuttavia, le raccomandazioni per più dosi e più richiami ignorano la natura "illusoria" dell'immunità di gregge. Come Holland e Zachary dimostrano minuziosamente, mandati illogici e "tecnologia dei vaccini imperfetta" significano che "l'immunità di gregge non esiste e non è raggiungibile". Anche la vaccinazione al cento per cento "non può indurre in modo affidabile l'immunità di gregge". Così, l'immunità di gregge è un "debole" razionale "per obbligare tutti i vaccini per tutti i bambini.
Gli autori sottolineano anche che gli attuali programmi vaccinali stanno fallendo i cittadini su più fronti, tra cui dare poca deferenza alla scelta individuale e all'integrità fisica e privare i genitori della "discrezione di agire nell'interesse dei propri figli". Holland e Zachary sostengono che il la salute pubblica sarebbe meglio servita da politiche che "tengono conto di tutti i costi economici e dei rischi per la salute della vaccinazione", rispettano l'autonomia individuale e forniscono ai consumatori di vaccini un'informazione completa, riconoscendo che "il consenso preventivo, libero e informato è il segno distintivo della moderna medicina etica. "

Tratto da: https://childrenshealthdefense.org/news/herd-immunity-a-false-rationale-for-vaccine-mandates/

Il mercato dei vaccini garantito dal CDC - Conflitti di interesse che minano la salute dei bambini, parte V

© 06 giugno 2019, Children’s Health Defense, Inc. Questo lavoro è riprodotto e distribuito con il permesso di Children’s Health Defense, ...