sabato 28 luglio 2018

Le miserevoli menzogne del ministro della sanità Giulia Grillo che deve promuovere i farmaci vaccini

http://www.la7.it/coffee-break/video/giulia-grillo-m5s-non-bisogna-fare-terrorismo-psicologico-non-è-vero-che-i-vaccini-fanno-venire-26-07-2018-247390

Mentre la Dott.ssa Giulia Grillo va in giro per Radio, TV a promuovere i farmaci vaccini addirittura con messaggi Post-Marketing ( http://informaresenzacensure.blogspot.com/2018/07/vaccini-il-triste-annuncio-spot.html )
nemmeno fosse un Jovanotti che partecipa a riunioni segrete con amministratori delegate di grandi case farmaceutiche
http://informaresenzacensure.blogspot.com/2018/07/jovanotti-lartista-che-promuove-i.html )
oppure un Burioni iscritto alla massoneria a sua insaputa in più brevetta anticorpi ad uso vaccinale ( http://informaresenzacensure.blogspot.com/2018/06/vaccini-codacons-risponde-burioni-tra.html )
oppure ancora un Piero Angela figlio di uno dei più grandi massoni italiani del 900 che promuove i vaccini tramite TV e social "Cicap"http://informaresenzacensure.blogspot.com/2018/07/piero-angela-figlio-di-uno-dei-piu.html )

https://www.facebook.com/Renovatio21/videos/vb.199242120614370/339242796614301/?type=2&theater

Ministro Grillo lei mente!!! Pensi che mentre voi vi affannate a promuovere i FARMACI vaccini come bravi burattini omologati  un luminare come il Prof. Yehuda Shoenfeld che è autorità mondiale in immunologia sostiene che alcuni vaccini causano patologie autoimmuni ed infiammatorie. Ma al contrario dei PROMOTER sopra citati non lo fa tramite media o social ma tramite riviste scientifiche di qualità peer reviewed quali Pubmed pubblicando pochi mesi fa studi medici come questo....
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/29503439

Ha letto ministro Grillo? Quindi lei come fa ad affermare il contrario? Sa chi è il Dott Yehuda Shoenfeld?


Il Dott Yehuda Shoenfeld è il direttore del Centro Zabludowicz per le malattie autoimmuni, presso lo Sheba Medical Center, affiliato alla facoltà di medicina Sackler dell'Università di Tel-Aviv, in Israele. Il Dr. Shoenfeld è possessore della cattedra Laura Schwarz-Kipp per la ricerca sulle malattie autoimmuni all'Università di Tel-Aviv.

I suoi studi clinici e scientifici si concentrano sulle malattie autoimmuni e reumatiche e ha pubblicato più di 1700 articoli su riviste come il New England Journal of Medicine, Nature, The Lancet, gli Atti dell'Accademia Nazionale delle Scienze degli Stati Uniti d'America , il Journal of Clinical Investigation, il Journal of Immunology, Blood, il Journal of the Federation of American Societies for Biologia Sperimentale, il Journal of Experimental Medicine, Circulation, Cancer e altri, ei suoi articoli hanno avuto oltre 31.000 citazioni. Ha scritto più di trecentocinquanta capitoli di libri e ha scritto e curato 25 libri, alcuni dei quali sono diventati pietre miliari nella scienza e nella pratica clinica, tra cui "Il mosaico dell'autoimmunità",

Il Dr. Shoenfeld è nel comitato di redazione di 43 riviste nel campo della reumatologia e dell'autoimmunità ed è fondatore e redattore della Israel Medical Association Journal, la rivista rappresentativa di scienza e medicina in lingua inglese in Israele. È anche fondatore ed editore di "Autoimmunity Reviews" e co-editore di "The Journal of Autoimmunity". Negli ultimi vent'anni il dott. Shoenfeld è stato redattore di "Harefuah", che è il periodico dell'Associazione medica israeliana, e ha curato l'Enciclopedia medica israeliana. Ha organizzato oltre 20 congressi internazionali in autoimmunità.

Nel 2005 il dott. Shoenfeld ha ricevuto il premio della Lega europea contro l'reumatismo a Vienna, in Austria, per "L'eziologia infettiva della sindrome da antifosfolipidi". Ha ricevuto una medaglia d'oro dalla Società slovacca di medici per il suo contributo alle collaborazioni israelo-slovacche (marzo 2006) ed è membro onorario dell'Associazione ungherese di reumatologia. Nel 2008 il Dr. Shoenfeld ha ricevuto il Nelson's Prize for Humanity and Science da UC Davis, negli Stati Uniti. Nel 2009 è stato onorato come Doctoris Honoris Causa, dell'Università Debrecen, in Ungheria, e dal 2009 è membro onorario dell'Accademia Nazionale delle Scienze slovena. Nel 2012 è stato insignito del premio Life Contribution in Internal Medicine in Israele.

Cara ministro grillo se non le bastasse il parere di questo luminare si legga il rapporto Aifa 2017.... 

Sono arrivate 6.696 segnalazioni, di queste 4.822 sono insorte nel 2017. L’80% delle segnalazioni è stimato non grave. Del 20% considerato grave (1.307), è attribuibile alle vaccinazioni una percentuale variabile da vaccino a vaccino (dal 52% al 76%).

Dei casi gravi, riconducibili ai vaccini nelle percentuali appena dette, (vedi tabella allegata), il 59,4% si è risolto, il 14,5% (190) non è ancora guarito, l’11,6% è in miglioramento (152), del 9,8 % (128) non si sa nulla; il 3,9% (51) si è risolto con postumi. Poi ci sono 10 morti, 8 non correlabili ai vaccini e 2 “indeterminati”.

Ma il dettaglio di queste situazioni – che pure interesserebbero alle famiglie – non è chiarito. Quanto possono durare una febbre alta o uno svenimento? Da cosa 190 bambini non sono ancora guariti? E da cosa 152 sono in miglioramento? E come mai non sono stati rintracciati i 128 di cui non si sa nulla? Infine in cosa consistono i postumi per 51 di essi?


Eventi avversi correlati ai vaccini in numeri
Vista la mole di dati, ci concentreremo sui numeri degli eventi avversi correlati ai vaccini tralasciando i vaccini meno usati (antiepatite, febbre gialla, rotavirus).

Esavalente: su 125 reazioni gravi, 90 sono correlabili.

Dtap (difterite, tetano, pertosse): su 25 reazioni gravi, 12 sono correlabili.

Tetravalente (difterite, tetano, pertosse, poliomielite): su 29 reazioni gravi, 22 sono correlabili.

Pneumococco: su 123 su reazioni gravi, 83 correlabili.

Meningococco C e B: su 295 reazioni gravi, 218 correlabili.

Quadrivalente (morbillo, parotite, rosolia e varicella) e trivalente (senza varicella): su 258 reazioni gravi, 198 correlabili.

Anti papilloma virus: su 13 reazioni gravi, 8 correlabili.

Uno su un milione?Per quanto stimati con difetto, ci sono 631 casi importanti correlabili ai vaccini insorti o inseriti nel 2017. Se la matematica non è un’opinione, e se teniamo buone le dichiarazioni degli esperti (che sono peraltro gli unici legittimati a parlare di vaccini, visto che chi ha espresso dubbi è stato radiato) e cioè che i casi gravi sono “uno su un milione” significa che in Italia avremmo 631 milioni di bambini! Chiaramente qualcosa non quadra e, vista la facilità dell’operazione matematica, lo comprende chiunque.

Quindi serve un disegno per capire che i vaccini non sono sicuri ma farmaci con reazioni avverse fino alla morte. Di conseguenza voi fatevi anche 10+4 vaccini al giorno ma non avete nessun diritto di obbligare gli altri. 

1 commento:

  1. Anti papilloma fatto a mia figlia per fortuna solo uno è diventata autoimmune con tiroide di hashimoto. ..il vaccino a tante controindicazioni e fa maleeeeeee

    RispondiElimina

Il mercato dei vaccini garantito dal CDC - Conflitti di interesse che minano la salute dei bambini, parte V

© 06 giugno 2019, Children’s Health Defense, Inc. Questo lavoro è riprodotto e distribuito con il permesso di Children’s Health Defense, ...