giovedì 22 novembre 2018

Documenti recentemente analizzati rivelano che " l'influenza spagnola " potrebbe essere stata un esperimento di vaccinazione militare andato storto

Emergency_hospital_during_Spanish_flu_epidemic, _Camp_Funston, _Kansas _-_ NCP_1603
Soldati di Fort Riley, nel Kansas, malati di influenza spagnola in un reparto di ospedale a Camp Funston. Immagine fonte .
L'esperimento sui vaccini batterici del 1918-19 potrebbe aver ucciso 50-100 milioni di persone

L '"influenza spagnola" uccise circa 50-100 milioni di persone durante una pandemia del 1918-19. Cosa succede se la storia che ci è stata raccontata di questa pandemia non è vera?
E se invece l'infezione killer non fosse né l'influenza né quella spagnola?
Documenti recentemente analizzati rivelano che la "influenza spagnola" potrebbe essere stata un esperimento di vaccinazione militare andato storto.
Nel ripensare al centenario della fine della prima guerra mondiale, abbiamo bisogno di scavare più a fondo per risolvere questo mistero.

Sommario

  • La ragione per cui la moderna tecnologia non è stata in grado di individuare il ceppo dell'influenza killer da questa pandemia è perché l'influenza non era l'assassino.
  • Più soldati sono morti durante la prima guerra mondiale dalle malattie che dai proiettili.
  • La pandemia non era l'influenza. Una stima del 95% (o superiore) dei decessi è stata causata da polmonite batterica, non da influenza / un virus.
  • La pandemia non era spagnola. I primi casi di polmonite batterica nel 1918 risalgono a una base militare a Fort Riley, nel Kansas.
  • Dal 21 gennaio al 4 giugno 1918, un vaccino anti-meningite batterico sperimentale coltivato nei cavalli dal Rockefeller Institute for Medical Research di New York fu iniettato in soldati a Fort Riley.
  • Durante il resto del 1918, quando quei soldati - che vivevano spesso e viaggiavano in pessime condizioni igieniche - furono inviati in Europa per combattere, diffondevano batteri ad ogni fermata tra il Kansas e le trincee di prima linea in Francia.
  • Uno studio descrive i soldati "con infezioni attive (chi) che stavano aerosolizzando i batteri che colonizzavano il naso e la gola, mentre altri - spesso, negli stessi" spazi respiratori "- erano profondamente suscettibili all'invasione e alla rapida diffusione attraverso i loro polmoni o altri batteri colonizzanti. "(1)
  • L '"influenza spagnola" ha attaccato persone sane nel loro momento migliore. La polmonite batterica attacca le persone nel loro apice. L'influenza attacca i giovani, i vecchi e gli immunocompromessi.
  • Quando la WW1 terminò l'11 novembre 1918, i soldati tornarono nei loro paesi d'origine e avamposti coloniali, diffondendo la polmonite batterica killer in tutto il mondo.
  • Durante la prima guerra mondiale, il Rockefeller Institute ha anche inviato il siero antimeningococcico in Inghilterra, Francia, Belgio, Italia e altri paesi, contribuendo a diffondere l'epidemia in tutto il mondo.
Durante la pandemia del 1918-19, la cosiddetta "influenza spagnola" uccise 50-100 milioni di persone, inclusi molti soldati.
Molte persone non si rendono conto che la malattia ha ucciso molti più soldati su tutti i fronti rispetto alle mitragliatrici o ai gas mostarda o qualsiasi altra cosa tipicamente associata alla prima guerra mondiale.
Ho una connessione personale con l'influenza spagnola. Tra quelli uccisi dalla malattia nel 1918-19 sono membri di entrambe le famiglie dei miei genitori.
Da parte di mio padre, sua nonna Sadie Hoyt morì di polmonite nel 1918. Sadie era un capo Yeoman in marina. La sua morte lasciò mia nonna Rosemary e sua sorella Anita ad essere cresciute dalla loro zia. Anche la sorella di Sadie, Marian, si unì alla Marina. Morì "dall'influenza" nel 1919.
Da parte di mia madre, due delle sorelle di suo padre morirono durante l'infanzia. Tutti i membri della famiglia che sono morti vivevano a New York City.
Sospetto che molte famiglie americane e molte famiglie in tutto il mondo siano state colpite in modo simile dalla misteriosa influenza spagnola.
Nel 1918, "influenza" o influenza era un termine catchall per malattia di origine sconosciuta. Non portava il significato specifico che ha oggi.
Significava una misteriosa malattia che cadeva dal cielo. In realtà, l'influenza è dal latino medievale "influente" in senso astrologico, vale a dire una visita sotto l'influenza delle stelle.

PERCHÉ COSA È ACCADUTO 100 ANNI FA IMPORTANTE ORA?

Tra il 1900-1920, ci furono enormi sforzi in corso nel mondo industrializzato per costruire una società migliore. Userò New York come esempio per discutere di tre importanti cambiamenti nella società che si sono verificati a New York in quel periodo e il loro impatto sulla mortalità da malattie infettive.

1. Acqua pulita e servizi igienico-sanitari

Tra la fine del XIX secolo e l'inizio del XX secolo, New York costruì uno straordinario sistema per portare acqua pulita alla città dai Catskills, un sistema ancora in uso oggi. New York City ha anche costruito oltre 6000 miglia di fogna per portare via e trattare i rifiuti, che protegge l'acqua potabile. L'Organizzazione Mondiale della Sanità riconosce l'importanza dell'acqua pulita e dei servizi igienico-sanitari nella lotta alle malattie infettive. (2)

2. Elettricità

Alla fine del XIX secolo fino agli inizi del XX secolo, New York costruì una rete elettrica e collegò la città in modo che il potere fosse disponibile in ogni casa. L'elettricità consente la refrigerazione. La refrigerazione è un eroe non celebrato come beneficio per la salute pubblica. Quando il cibo viene refrigerato dalla fattoria alla tavola, il pubblico è protetto da potenziali malattie infettive. L'energia rinnovabile a basso costo è importante per molte ragioni, inclusa la lotta alle malattie infettive.

3. Farmaceutico

Tra la fine del XIX secolo e l'inizio del XX secolo, New York divenne la sede del Rockefeller Institute for Medical Research (ora Rockefeller University). L'Istituto è il luogo dove è nata l'industria farmaceutica moderna. L'Istituto ha aperto la strada a molti degli approcci che l'industria farmaceutica utilizza oggi, compresa la preparazione di sieri per vaccini, nel bene e nel male. Il vaccino utilizzato nell'esperimento di Fort Riley sui soldati è stato realizzato a cavallo.
I dati relativi ai tassi di mortalità negli Stati Uniti dal 20 ° secolo al 1965 indicano chiaramente che acqua pulita, servizi igienici di scarico, sistemi fognari efficaci e alimenti refrigerati sono tutti combinati per ridurre efficacemente la mortalità da malattie infettive prima che diventassero disponibili i vaccini per quelle malattie.
I medici e le case farmaceutiche hanno preso credito per aver ridotto la mortalità da malattie infettive che giustamente appartengono a sandhogs, idraulici, elettricisti e ingegneri?
Se l'arroganza al Rockefeller Institute nel 1918 portò a una pandemia che uccise milioni di persone, quali lezioni possiamo apprendere e applicare al 2018?

LA MALATTIA NON ERA SPAGNOLO

Qualche mese fa, guardando un episodio di American Experience su PBS, mi ha sorpreso sapere che i primi casi di "influenza spagnola" si sono verificati a Fort Riley, nel Kansas del 1918. Ho pensato, com'è possibile che questo evento di importanza storica possa essere così gravemente erroneamente chiamato 100 anni fa e mai corretto?
Perché "spagnolo"?
La Spagna era uno dei pochi paesi non coinvolti nella prima guerra mondiale. La maggior parte dei paesi coinvolti nella guerra ha censurato la loro stampa.
Liberi dalle preoccupazioni della censura, i primi comunicati stampa di persone che muoiono di malattia in gran numero provenivano dalla Spagna. I paesi in guerra non volevano spaventare ulteriormente le truppe, quindi si erano accontentati di fare capri espiatori in Spagna. Ai soldati di tutte le parti sarebbe stato chiesto di attraversare la terra di nessuno in un fuoco di mitragliatrice, il che era abbastanza spaventoso senza sapere che le trincee erano un terreno fertile per le malattie.
Cento anni dopo, è passato molto tempo a lasciare "spagnolo" da ogni discussione su questa pandemia. Se l'influenza è iniziata in una base militare degli Stati Uniti in Kansas, allora la malattia potrebbe e dovrebbe essere chiamata più correttamente.
Al fine di prevenire futuri disastri, gli Stati Uniti (e il resto del mondo) devono dare un'occhiata a ciò che realmente ha causato la pandemia.
È possibile che uno dei motivi per cui l'influenza spagnola non sia mai stata corretta è che aiuta a mascherare l'origine della pandemia.
Se l'origine della pandemia implicava un esperimento di vaccinazione sui soldati statunitensi, allora gli Stati Uniti potrebbero preferire chiamarla influenza spagnola anziché The Fort Riley Bacteria del 1918, o qualcosa di simile. L'influenza spagnola iniziò nel luogo in cui veniva somministrato questo vaccino batterico sperimentale, rendendolo il primo sospettato come la fonte delle infezioni batteriche che ne uccisero così tante.
Sarebbe molto più difficile mantenere il mantra di marketing dei "vaccini salva vite umane" se un esperimento sui vaccini originario degli Stati Uniti durante gli anni di produzione primitiva causò la morte di 50-100 milioni di persone.
"I vaccini salvano vite ... tranne che potremmo aver ucciso 50-100 milioni di persone nel 1918-19" è uno slogan di vendita molto meno efficace rispetto ai semplicistici "vaccini salvano vite".

LA MALATTIA CHE HA UCCISO MOLTI NON ERA INFIAMMABILE O UN VIRUS. È STATO BATTERICO.

Durante la metà degli anni 2000 si parlava molto di "preparazione alla pandemia". I produttori di vaccini influenzali negli Stati Uniti hanno ricevuto miliardi di dollari dei contribuenti per sviluppare vaccini per assicurarsi che non avessimo un'altra "influenza" pandemica letale, come quella in 1918-1919.
La capitalizzazione della parte "influenzale" dell'influenza spagnola ha aiutato i produttori di vaccini a procurarsi assegni da miliardi di dollari dai governi, anche se gli scienziati sapevano che la polmonite batterica era il vero killer.
Non è mia opinione che la polmonite batterica fosse il vero killer: migliaia di autopsie confermano questo fatto.
Secondo un documento del National Institute of Health del 2008, la polmonite batterica era il killer in almeno il 92,7% delle autopsie del 1918-19 esaminate. È probabilmente superiore al 92,7%.
I ricercatori hanno esaminato più di 9000 autopsie e "non ci sono stati risultati di coltura polmonare negativi (batterici)".
"... Nelle 68 serie autoptiche di alta qualità , in cui la possibilità di colture negative non dichiarate poteva essere esclusa, il 92,7% delle colture polmonari autoptiche era positivo per il batterio ≥1. ... in uno studio su circa 9000 soggetti che sono stati seguiti dalla presentazione clinica con l'influenza alla risoluzione o all'autopsia, i ricercatori hanno ottenuto, con tecnica sterile, colture di pneumococchi o streptococchi da 164 campioni di tessuto polmonare 167.
C'erano 89 colture pure di pneumococchi; 19 colture da cui sono stati recuperati solo gli streptococchi; 34 che producevano miscele di pneumococchi e / o streptococchi; 22 che ha prodotto una miscela di pneumococchi, streptococchi e altri organismi (prominentemente pneumococchi e streptococchi non emolitici); e 3 che ha prodotto solo streptococchi non emolitici. Non ci sono stati risultati negativi sulla coltura polmonare. "(3)
Pneumococchi o streptococchi sono stati trovati in "164 dei (167) campioni di tessuto polmonare" sottoposti ad autopsia. Questo è il 98,2%. I batteri erano l'assassino.

DOVE HA FATTO ORIGINARE LA PNEUMONIA BATTERICA SPAGNOLA DI FLU DEL 1918-19?

Quando gli Stati Uniti dichiararono guerra nell'aprile del 1917, la nascente industria farmaceutica aveva qualcosa che non avevano mai avuto prima: una grande quantità di soggetti umani sotto forma di prima bozza militare statunitense.
Pre-guerra nel 1917, l'esercito degli Stati Uniti era di 286.000 uomini. Nel dopoguerra nel 1920, l'esercito americano si sciolse e aveva 296.000 uomini.
Durante gli anni della guerra 1918-19, l'Esercito degli Stati Uniti si espanse di 6.000.000 uomini, con 2.000.000 di uomini inviati all'estero. Il Rockefeller Institute for Medical Research ha approfittato di questo nuovo pool di cavie umane per condurre esperimenti sui vaccini.
(Nota dell'autore: Si prega di leggere il documento di Fort Riley nella sua interezza in modo da poter apprezzare la negligenza degli esperimenti condotti su queste truppe.)
Tra il 21 gennaio e il 4 giugno 1918, il dott. Gates riporta un esperimento in cui ai soldati venivano somministrate 3 dosi di un vaccino contro la meningite batterica. Quelli che conducevano l'esperimento sui soldati erano solo dosaggi di un siero vaccino fatto in cavalli.
Il regime di vaccinazione è stato progettato per essere 3 dosi. 4.792 uomini hanno ricevuto la prima dose, ma solo 4.257 hanno ottenuto la seconda dose (meno dell'11%) e solo 3702 hanno ricevuto tutte e tre le dosi (meno 22.7%).
Un totale di 1.090 uomini non erano lì per la 3a dose. Cosa è successo a questi soldati? Erano stati spediti in treno in Oriente dal Kansas per imbarcarsi su una nave in Europa? Erano nell'ospedale di Fort Riley? Il rapporto del Dr. Gates non ci dice.
Un articolo che accompagna la trasmissione American Experience che ho visto getta luce su dove potrebbero essere questi 1.090 uomini. Gates ha iniziato i suoi esperimenti nel gennaio del 1918.
A marzo di quell'anno, "100 uomini al giorno" stavano entrando nell'infermeria di Fort Riley.
Alcuni di questi uomini sono scomparsi dal rapporto del dott. Gates - quelli che non hanno ricevuto la seconda o la terza dose?
"... Poco prima della colazione di lunedì 11 marzo, il primo domino sarebbe caduto segnalando l'inizio della prima ondata dell'influenza del 1918.
Il cuoco della compagnia Albert Gitchell ha riferito al campo di concentramento con lamentele per un "brutto raffreddore".
Subito dietro di lui arrivò il caporale Lee W. Drake che esprimeva lamentele simili.
A mezzogiorno, il chirurgo del campo Edward R. Schreiner aveva più di 100 uomini malati , tutti apparentemente affetti dalla stessa malattia ... "(5)
Gates riferisce che molti degli uomini nell'esperimento avevano sintomi simil-influenzali: tosse, vomito e diarrea dopo aver ricevuto il vaccino.
Questi sintomi sono un disastro per gli uomini che vivono in caserma, che viaggiano sui treni per la costa atlantica, navigano verso l'Europa e vivono e combattono in trincea.
Le condizioni antigieniche in ogni fase del viaggio sono l'ambiente ideale per una malattia contagiosa come la polmonite batterica da diffondere.
Dalla relazione del Dr. Gates:
"Reazioni.- Sono stati notati diversi casi di scioglimento delle viscere o diarrea transitoria. Questo sintomo non era stato riscontrato prima. Un'attenta indagine nei singoli casi ha spesso suscitato l'informazione che gli uomini che si lamentavano degli effetti della vaccinazione soffrivano di lieve congelamento, bronchite, ecc., Al momento dell'iniezione. "
"A volte la reazione era iniziata da una sensazione di freddo o freddo, e un numero di uomini si lamentava di febbre o sensazioni febbrili durante la notte seguente.
La frequenza successiva è stata la nausea (occasionalmente vomito), vertigini e generale "dolore e dolore" nelle articolazioni e nei muscoli, che in alcuni casi erano localizzati soprattutto nella regione del collo o della regione lombare, causando rigidità del collo o rigidità della schiena. Alcune iniezioni sono state seguite da diarrea.
Le reazioni, quindi, hanno occasionalmente simulato l'inizio della meningite epidemica e diversi uomini vaccinati sono stati inviati come sospettati all'ospedale di base per la diagnosi. "(4)
Secondo Gates, hanno iniettato dosaggi casuali di un vaccino contro la meningite batterica sperimentale nei soldati. In seguito, alcuni dei soldati hanno avuto sintomi che hanno "simulato" la meningite, ma il Dr. Gates fa avanzare la fantastica affermazione che non si trattava di meningite reale.
I soldati hanno sviluppato sintomi simil-influenzali. La meningite batterica, allora e ora, è nota per imitare i sintomi simil-influenzali . (6)
Forse la somiglianza dei primi sintomi della meningite batterica e della polmonite batterica con i sintomi dell'influenza è il motivo per cui gli esperimenti sui vaccini a Fort Riley sono stati in grado di sfuggire al controllo come una potenziale causa dell'influenza spagnola per 100 anni e il conteggio.

COME HA FATTO DIFFONDERE LO SPEZZATO "SPANISH FLU" QUINDI MOLTO QUANTO RAPIDAMENTE?

C'è un elemento di tempesta perfetta nel modo in cui i batteri di Gates si diffondono. La prima guerra mondiale terminò solo 10 mesi dopo le prime iniezioni. Sfortunatamente per i 50-100 milioni che morirono, quei soldati iniettati con batteri infusi di cavallo si mossero rapidamente durante quei 10 mesi.
Un articolo del 2008 sul sito web del CDC descrive come i soldati malati della prima guerra mondiale potrebbero passare i batteri agli altri diventando "adulti delle nuvole".
"Infine, per brevi periodi ea vari livelli, gli ospiti colpiti sono diventati" adulti del cloud " che hanno aumentato l'aerosol di ceppi colonizzanti di batteri, in particolare di pneumococchi, streptococchi emolitici, H. influenzae e S. aureus.
Per diversi giorni durante le epidemie locali - in particolare in ambienti affollati come reparti ospedalieri, campi militari, navi truppa e miniere (e trincee) - alcune persone erano immunologicamente sensibili, infettate o guarite dalle infezioni da virus dell'influenza.
Le persone con infezioni attive stavano aerosolizzando i batteri che colonizzavano il loro naso e la gola, mentre altri - spesso, negli stessi "spazi di respirazione" - erano profondamente suscettibili all'invasione e alla rapida diffusione attraverso i loro polmoni da parte dei loro batteri coloniali o di altri ". (1)
Tre volte nel suo rapporto sull'esperimento del vaccino di Fort Riley, il dott. Gates afferma che alcuni soldati avevano una "reazione grave" che indicava "un'insolita suscettibilità individuale al vaccino".
Mentre il vaccino ha fatto molti malati, ha ucciso solo coloro che erano suscettibili ad esso. Coloro che si ammalarono e sopravvissero divennero "adulti delle nuvole" che diffondevano i batteri ad altri, che creavano più nuvolosi adulti, diffondendosi ad altri dove uccideva il suscettibile, ripetendo il ciclo finché non c'erano più condizioni antigieniche in tempo di guerra, e non c'erano più milioni di soldati da sperimentare.
Il bilancio delle truppe USA è stato enorme ed è ben documentato. La dott.ssa Carol Byerly descrive come l'influenza abbia viaggiato come un incendio attraverso l'esercito americano. (sostituire "batteri" per "influenza" o "virus" di Dr. Byerly):
"... Quattordici dei più grandi campi di addestramento avevano riferito focolai di influenza in marzo, aprile o maggio, e alcune delle truppe infette trasportarono il virus con loro a bordo di navi in ​​Francia ...
Quando i soldati nelle trincee si ammalarono, i militari li evacuarono dalle linee del fronte e li sostituirono con uomini sani.
Questo processo ha portato continuamente il virus a contatto con nuovi ospiti: soldati giovani e sani in cui poteva adattarsi, riprodursi e diventare estremamente virulento senza pericolo di esaurimento.
... Prima che qualsiasi divieto di viaggio potesse essere imposto, un contingente di truppe sostitutive partì da Camp Devens (fuori Boston) per Camp Upton, Long Island, il punto di sbarco dell'esercito per la Francia, e prese l'influenza con loro.
Gli ufficiali medici di Upton hanno detto che è arrivato "all'improvviso" il 13 settembre 1918, con 38 ricoveri ospedalieri, seguiti da 86 il giorno successivo e 193 il successivo.
I ricoveri ospedalieri hanno raggiunto il picco il 4 ottobre con 483 e, entro 40 giorni, Camp Upton ha inviato 6.131 uomini in ospedale per l'influenza. Alcuni svilupparono la polmonite così rapidamente che i medici lo diagnosticarono semplicemente osservando il paziente piuttosto che ascoltando i polmoni ... "(7)
Gli Stati Uniti non erano l'unico paese in possesso del vaccino batterico sperimentale del Rockefeller Institute.
Un rapporto del 1919 dell'Istituto afferma: "Bisogna fare riferimento che prima che gli Stati Uniti entrassero in guerra (nell'aprile 1917) l'Istituto aveva ripreso la preparazione del siero antimeningococcico, al fine di soddisfare le richieste di Inghilterra, Francia, Belgio, Italia e altri paesi."
Lo stesso rapporto afferma: "Per far fronte all'improvviso aumento della domanda per i sieri curativi elaborati presso l'Istituto, è stata rapidamente costruita una stalla speciale per i cavalli ..." (8)
Un siero antimeningococcico sperimentale fatto in cavalli e iniettato in soldati che sarebbero entrati nelle condizioni di vita di guerra strette e insalubri ... cosa potrebbe andare storto?
Il siero batterico prodotto nei cavalli al Rockefeller Institute è stato iniettato nei soldati statunitensi e distribuito in numerosi altri paesi responsabili dei 50-100 milioni di persone uccise dalle infezioni batteriche dei polmoni nel 1918-19?
L'Istituto afferma di aver distribuito il siero batterico in Inghilterra, Francia, Belgio, Italia e altri paesi durante la prima guerra mondiale. Non si sa abbastanza di come questi paesi abbiano sperimentato sui loro soldati.
Spero che i ricercatori indipendenti daranno uno sguardo onesto a queste domande.

LA STRADA PER L'INFERNO È LASTRICATA DI BUONE INTENZIONI

Non credo che qualcuno coinvolto in questi esperimenti sui vaccini stia cercando di fare del male a nessuno.
Alcuni vedranno il nome Rockefeller e urlano. "Illuminati!" O "abbattere la mandria!"
Non credo sia quello che è successo.
Credo che l'hubris medica standard sia responsabile - i medici "giocano a Dio", pensando di poter domare la natura senza creare problemi inattesi.
Con arroganza medica, non penso che la situazione sia cambiata materialmente negli ultimi 100 anni.

E ADESSO?

L'industria dei vaccini è sempre alla ricerca di soggetti di test umani. Hanno più successo quando sono in grado di trovare popolazioni che non sono in grado di rifiutare.
Soldati (9), neonati, disabili, prigionieri, quelli in via di sviluppo - chiunque non sia in grado di rifiutare.
La sperimentazione sui vaccini sulle popolazioni vulnerabili non è un problema del passato. Guarda questo video clip del Dr. Stanley Plotkin in cui descrive l'utilizzo di vaccini sperimentali su orfani, ritardati mentali, prigionieri e coloro che sono sotto il dominio coloniale.
La deposizione avvenne nel gennaio 2018. L'arroganza della comunità medica è la stessa o peggiore di quanto non fosse 100 anni fa.
Guarda come Dr. Plotkin ammette di scrivere:
"La domanda è se dobbiamo condurre esperimenti su adulti pienamente funzionanti e su bambini che potenzialmente contribuiscono alla società o per eseguire studi iniziali su bambini e adulti che sono nella forma umana ma non nel potenziale sociale".
In parte perché la comunità globale è ben consapevole dell'healthris medica e ben consapevole della scarsa documentazione dell'etica medica, la Dichiarazione Universale di Bioetica e Diritti Umani ha sviluppato standard internazionali riguardanti il ​​diritto al consenso informato alle procedure mediche preventive come la vaccinazione.
La comunità internazionale è ben consapevole del fatto che l'industria farmaceutica commette errori ed è sempre alla ricerca di soggetti umani. La Dichiarazione afferma che gli individui hanno il diritto umano di consentire qualsiasi intervento medico preventivo come la vaccinazione.

Articolo 3 - La dignità umana e i diritti umani

1. La dignità umana, i diritti umani e le libertà fondamentali devono essere pienamente rispettati. 
2. Gli interessi e il benessere dell'individuo dovrebbero avere la priorità rispetto al solo interesse della scienza o della società.

Articolo 6 - Consenso

1. Qualsiasi intervento medico preventivo, diagnostico e terapeutico deve essere effettuato solo con il preventivo, libero e informato consenso dell'interessato, sulla base di informazioni adeguate. T
il consenso deve, se del caso, essere espresso e può essere ritirato dalla persona interessata in qualsiasi momento e per qualsiasi ragione senza svantaggi o pregiudizi. (11)
Acqua pulita, servizi igienici, servizi igienici a filo, cibi refrigerati e diete sane hanno fatto e continuano a fare molto di più per proteggere l'umanità dalle malattie infettive di qualsiasi altro programma di vaccinazione.
Il dottore e l'industria dei vaccini hanno usurpato il credito che giustamente appartiene a idraulici, elettricisti, sandhogs, ingegneri e urbanisti.
Per questi motivi, i responsabili delle politiche a tutti i livelli di governo dovrebbero proteggere i diritti umani e le libertà individuali degli individui di rinunciare ai programmi di vaccinazione attraverso le esenzioni.
L'arroganza della comunità medica non andrà mai via. I responsabili politici devono sapere che i vaccini come tutti gli interventi medici non sono infallibili.
I vaccini non sono magici. Tutti abbiamo una diversa suscettibilità alle malattie. Gli esseri umani non hanno una taglia adatta a tutti.
Nel 1918-19, l'industria dei vaccini sperimentò sui soldati, probabilmente con risultati disastrosi.
Nel 2018, l'industria del vaccino sperimenta quotidianamente i neonati. Il programma vaccinale non è mai stato testato come è stato dato. I risultati dell'esperimento sono: 1 su 7 bambini americani sono in qualche forma di educazione speciale e oltre il 50% ha una qualche forma di malattia cronica. (12)
Nel 1918-19 non fu dato seguito alla sicurezza dopo la consegna dei vaccini.
Nel 2018, non vi è praticamente alcun seguito di sicurezza dopo la consegna di un vaccino.
Chi ti ha dato esattamente quell'influenza a Rite Aid? Hai il loro numero di cellulare del dipendente del negozio se qualcosa va storto?
Nel 1918-19, non vi era alcuna responsabilità nei confronti del produttore per ferite o morte causate da vaccini.
Nel 2018, non vi è alcuna responsabilità per i produttori di vaccini per lesioni o morte causate da vaccini, che è stata formalizzata nel 1986 . (13)
Nel 1918-19 non vi fu alcun seguito investigativo indipendente che sfidasse la storia ufficiale secondo cui "l'influenza spagnola" era una malattia misteriosa che cadeva dal cielo. Sospetto che molti di quelli del Rockefeller Institute sapessero cosa è successo e che molti dei medici che hanno somministrato i vaccini alle truppe sapevano cosa è successo, ma quelle persone sono morte da tempo.
Nel 2018, l'industria farmaceutica è la più grande donatrice di campagne per i politici e il più grande inserzionista in tutte le forme di media, quindi non è cambiato molto da oltre 100 anni.
Questa storia sarà probabilmente ignorata dai media mainstream perché i loro stipendi sono pagati dalla pubblicità farmaceutica.
La prossima volta che senti qualcuno dire "i vaccini salvano vite", ricorda che la vera storia del costo / beneficio dei vaccini è molto più complicata del loro slogan a tre parole. Ricorda anche che i vaccini potrebbero aver ucciso 50-100 milioni di persone nel 1918-19. Se fosse vero, quei costi superarono di gran lunga qualsiasi beneficio, specialmente considerando che idraulici, elettricisti, sandhog e ingegneri hanno fatto e continuano a fare il vero lavoro che riduce la mortalità dalle malattie.
I vaccini non sono magici. I diritti umani e la bioetica sono di fondamentale importanza. I responsabili politici dovrebbero comprendere la storia dell'healthris medica e proteggere i diritti umani individuali e dei genitori come descritto nella Dichiarazione universale sulla bioetica e i diritti umani.
-
Kevin Barry è il Presidente di First Freedoms, Inc. a 501.c.3. È un ex procuratore federale, un rappresentante presso il quartier generale delle Nazioni Unite a New York e l'autore di Vaccine Whistleblower: Exposing Frust di ricerca sull'autismo al CDC . Supporta il nostro lavoro su www.firstfreedoms.org


Tratto da: https://healthimpactnews.com/2018/did-a-military-experimental-vaccine-in-1918-kill-50-100-million-people-blamed-as-spanish-flu/

3 commenti:

  1. E continuano imperterriti, nell'ignoranza generale ,ad effettuare esperimenti sulle popolazioni mondiali, forse per tenere fede a quello che ha affermato Bill Gates a Davos che la popolazione mondiale va ridotta di un 30% con vaccinazioni mirate !! Mentre il gregge continua a dormire !!

    RispondiElimina
  2. Spero che il Signore torni presto!

    RispondiElimina
  3. Purtroppo sono poche le persone che approfondiscono gli eventi e che non si fanno condizionare dalle narrazioni ufficiali 🙄 ancora oggi!

    RispondiElimina